22
Mag

Bonus 50% per l’edilizia

Le agevolazioni fiscali del 50% sulle ristrutturazioni

Restano comunque attive le detrazioni al 50% recuperabili dalle persone fisiche nel 730 tramite 10 quote annuali

Per quali interventi si può usufruire delle agevolazioni fiscali del 50%

  • Manutenzione straordinaria per esempio: installazione di ascensori e scale di sicurezza, realizzazione e miglioramento dei servizi igienici, sostituzione di infissi esterni o persiane con serrande e con modifica di materiale o tipologia di infisso, rifacimento di scale e rampe, interventi finalizzati al risparmio energetico, recinzione dell’area privata, costruzione di scale interne.
  • restauro e risanamento conservativo per esempio: interventi mirati all’eliminazione e alla prevenzione di situazioni di degrado, adeguamento delle altezze dei solai nel rispetto delle volumetrie esistenti, apertura di finestre per esigenze di aerazione dei locali.
  • ristrutturazione edilizia per esempio: demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria dell’immobile preesistente, modifica della facciata, realizzazione di una mansarda o di un balcone, trasformazione della soffitta in mansarda o del balcone in veranda, apertura di nuove porte e finestre, costruzione dei servizi igienici in ampliamento delle superfici e dei volumi esistenti.
  • Gli interventi effettuati per il conseguimento di risparmi energetici, con particolare riguardo all’installazione di impianti basati sull’impiego delle fonti rinnovabili di energia.
  • Interventi necessari alla ricostruzione o al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi oltre agli interventi volti all’eliminazione delle barriere architettoniche, aventi a oggetto ascensori e montacarichi, a quelli relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi, e per l’adozione di misure antisismiche

Chi può usufruire delle agevolazioni del 50%

Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti assoggettati all’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), nel dettaglio:

  • I proprietari degli immobili soggetti all’intervento,
  • i titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le relative spese (per esempio chi ha l’usufrutto, diritto di uso e abitazione, locatari, )
  • il familiare convivente del possessore o detentore dell’immobile oggetto dell’intervento, il coniuge separato assegnatario dell’immobile intestato all’altro coniuge, il componente dell’unione civile, il convivente more uxorio, non proprietario dell’immobile oggetto degli interventi né titolare di un contratto di comodato, purchè questi soggetti sostengano le spese e siano intestatari di bonifici e fatture

Come avviene l’erogazione del beneficio sulle agevolazioni del 50%

Per fruire della detrazione è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale da cui risultino: causale del versamento, con riferimento alla norma (articolo 16-bis del Dpr 917/1986), codice

Dopo aver letto questo articolo ti può interessare questo approfondimento sull’Ecobonus del 110%