23
Mar

Avevo una casa molto piccina… non si poteva entrarci dentro…

In una casa di piccole dimensioni, le soluzioni intelligenti e vincenti mirano a migliore la fruibilità degli interni senza trascurare l’effetto estetico.

In caso di ristrutturazione è importante l’opera di “pulizia” degli interni, ossia la demolizione delle tramezze esistenti ad eccezione dell’ossatura dei muri perimetrali di elevato spessore per ridurre al minimo lo “spreco” di superfici utilizzabili.

Garantire la funzionalità di tutti gli ambienti quali la cucina, il soggiorno, la camera da letto ed il bagno è un’impresa ardua, ma non impossibile. Il segreto sta nello sfruttare e fare coesistere al meglio gli ambienti, dando vita così a un’abitazione che abbia armonia, funzionalità e gusto. Avendo a disposizione poca metratura per la cucina e il salotto, la scelta ottimale è quella di realizzare un open space, di modo che si conferisca allo spazio un’apertura capace di rendere, sia esteticamente che funzionalmente, più vivibili ed armonici i due ambienti.

Si consiglia di utilizzare arredi essenziali nelle linee per non appesantire visivamente, le diverse aree funzionali saranno racchiuse in un unico colpo d’occhio ma grazie alle scelte cromatiche e a qualche spunto decorativo ben identificate. Nel caso che la zona living si affacci su uno spazio esterno, balconcino o piccolo giardino, è importante che risulti ben curato per creare un piacevole angolo da vivere come prolungamento della casa.

Per riuscire nell’impresa è bene prestare attenzione agli aspetti pratici, sfruttando mobili multifunzione e arredi realizzati su misura per sfruttare lo spazio il più possibile.

Anche nella zona notte ogni centimetro deve essere sfruttato per ricavare una capiente armadiatura, sfruttando se necessario moduli su misura a tutta altezza per occupare tutto lo spazio a disposizione. Si può optare per soluzioni che creino continuità con le superfici dei muri andando a nasconderle, sfruttando nel caso ci siano nicchie.

Per quanto riguarda il bagno è utile installare lavabo e sanitari sospesi in ceramica di forma stondata: questi modelli, oltre a non creare punti spigolosi in uno spazio ristretto sono di facile pulizia. Anche la scelta dello stesso rivestimento contribuisce a creare uniformità ed un effetto estetico equilibrato. Se lo spazio lo consente è utile creare una zona lavanderia separata, talvolta è possibile ricavarla nel corridoio/disimpegno predisponendo i collegamenti necessari per gli scarichi a parete della lavatrice e dell’asciugatrice, mascherandolo alla vista con ante in finitura delle pareti o a specchio.

Una volta terminata la progettazione degli spazi e degli arredi è importante scegliete i materiali giusti delle finiture e i colori più adatti per le pareti di ogni ambiente, perché i colori giocano un ruolo di fondamentale importanza. Essi contribuiranno a far risaltare gli ambianti, a renderli più ampi con illusioni ottiche e più luminosi.